Igiene Farmacie Trasporto centro qaulita vita

 banner 300x250

banner ge 2018

phonzie asmri 20160329.png

 

001 002 003 004 005 006 007 008 009 010 011 012

Con l’arrivo della stagione estiva tutti quei disturbi del microcircolo a carico degli arti inferiori (pesantezza, gonfiore e dolore) si accentuano , inoltre si ha voglia di alleggerirsi, di scoprire le gambe e ci si accorge di quegli inestetismi (comparsa di capillari, cellulite ecc) legati appunto a questa “patologia”.

lil micrcocircoloPer disturbi del microcircolo si intendono tutta una serie di alterazioni dovute ad una “ cattiva” circolazione del sangue venoso (insufficienza venosa). Il sangue ristagna , le pareti venose si alterano perdono la loro elasticità, i tessuti non vengono adeguatamente ossigenati e ne soffrono.

 

 

Sintomi

- Senso di pesantezza alle gambe
- Formicolii
- Dolori e/o bruciori al polpaccio
- Gonfiore delle caviglie specie dopo una giornata in piedi a lungo
- Crampi notturni
- Dolori che regrediscono camminando
- Dolori che aumentano vicino a fonti di calore
- Dermatite, macchie cutanee capillari visibili
Questi sintomi si accentuano in determinati periodi dell’anno (con il caldo in estate) e/o in particolari situazioni (gravidanza, ciclo mestruale ecc) e se trascurati possono cronicizzarsi e coinvolgere il sistema circolatorio profondo aumentando il rischio di patologie più importanti (es. trombosi).

Cause

- Ereditarietà
- Sedentarietà
- Fumo e alcool
- Stipsi
- Obesità e disturbi alimentari
- Gravidanza
- Assunzione di alcuni farmaci es. anticoncezionali
- Alterazioni posturali
La diagnosi consiste nell’anamnesi (insieme dei sintomi riferiti dal paziente) e nell’osservazione diretta delle alterazioni. Il medico potrà decidere se prescrivere farmaci (flebotonici, antitrombotici, antiedemigeni ed antiinfiammatori) o esami diagnostici (es. ecodoppler) per meglio valutare la funzionalità del circolo venoso.
Consigli del farmacista
- Uso di calze a compressione graduata
- Applicazione di creme a base di sostanze che favoriscono la funzionalità del microcircolo (meliloto, ippocastano, centella asiatica, vite rossa, equiseto, gingko biloba ecc)
- Assunzione di integratori a base di diosmina , sostanza flebotonica che aumenta il tono della parete venosa riducendo il senso di pesantezza alle gambe

Accorgimenti

- Riduzione del peso
- Riduzione e/o eliminazione del fumo e dell’alcool
- Dieta ricca di fibre, verdure e frutta fresca e di stagione ( anche le vitamine specie vit A e C hanno azione protettiva verso gli epiteli e quindi verso le pareti vasali)
- Attività fisica soprattutto passeggiate o nuotate (ottimo camminare con l’acqua al polpaccio sulla riva del mare o scegliere il percorso vascolare in una spa)
- Evitare di esporsi a fonti eccessive di calore (controindicate saune o prolungate esposizioni al sole senza l’uso di creme con alto fattore di protezione)
- Evitare di stare a lungo in piedi in posizione statica o a lungo seduti (esercitare ogni tanto delle flessioni in punta di piedi per favorire il ritorno venoso)
- Utile dormire con le gambe leggermente rialzate (un cuscino sotto il materasso)
Se i disturbi dovessero persistere si consiglia di consultarsi con il proprio medico di famiglia per eventuali ulteriori accertamenti.

A cura della Dr.ssa Cinzia Sandroni

 

A.S.M. Rieti SpA

Via donatori di sangue n.7
02100 Rieti (RI)
P.IVA 00852040575
Tel 0746.25641
Fax 0746.200740
Email info@asmrieti.it
PEC segreteria.asmrieti@pcert.postecert.it

numeroverdetrasp

pagina facebook di ASM